A.S.D. Boxe Latina

Pugilato, mica pugni. La filosofia di uno sport, antico quanto i Giochi Olimpici di Atene, scandisce l’attività quotidiana dell’Asd Boxe Latina alla vigilia dei suoi primi 60 anni di vita.  Quando suona il primo gong, l’obiettivo è colpire l’avversario con tecnica, intelligenza ed astuzia. La violenza non alberga qui.

Un pensiero ultra millenario, radicato nella palestra del Palaboxe “Città di Latina”, di via Aspromonte, dove si incrociano i destini di tanti appassionati senza differenza tra chi, della boxe ne ha fatto una disciplina agonistica e chi, invece, la vive semplicemente per sentirsi sportivo ogni giorno.

Anche se non c’è il combattimento ufficiale, l’amatore come l’agonista, conosce il sacrificio, il coraggio, la lealtà, la tenacia. Lo conosce il bambino, l’adulto, le gentili signore, tutti coloro che vivono il ring della Boxe Latina.

Se parti da questo, imparare la tecnica è più facile. E qui salgono in cattedra i maestri, che seppur maestri, rimangono sempre pugili tra i pugili, interpretandone i sentimenti, il linguaggio del cuore e della testa.

Dai tecnici FPI Domenico Prezioso ad Antonio Dubla, da Fabrizio Petroni a Rocco Prezioso e Mirco Turrin.  Si arriva all’AIBA con il tecnico Fabio Giliberti.

Sono passaggi generazionali, garanzie per il futuro di una società che in occasione del cinquantennio ha ricevuto dal Coni la Stella d’Oro al Merito Sportivo. Il riconoscimento più alto per chi lavora dal 1956.

Un anno che sembra così lontano, prima che nascesse l’attuale presidente Francesco Prezioso e che il diretto interessato immaginasse un giorno di diventare campione italiano da professionista fatto in casa.

Il passato glorioso resta e rappresentata lo sprono per fare sempre meglio. L’entusiasmo di allora, in casa Boxe Latina, è  lo stesso di oggi.

Buona boxe a tutti!

Asd Boxe Latina