BOXE NIGHT, LUCI SUL RING

BOXE NIGHT, LUCI SUL RING

Nei dilettanti a segno i pugili di casa. Pro: Italia batte Georgia

La Boxe Night lascia con sé un carico di immagini ed emozioni che hanno festeggiato come meglio non si poteva il primato regionale e la vetrina italiana (11esimi su mille società) per le attività svolte nel 2018. 

Doveroso allora, da parte della Boxe Latina e la 3Gloves Promotion, allestire una serata degna delle aspettative, completamente soddisfatte dalla Boxe Latina 1956.

Nel Palaboxe “Città di Latina” trasformato per l’occasione in un’arena da grande pugilato, il numeroso pubblico si è goduto una frizzante serata in un festival di luci, colori  e ritmi che hanno scandito l’ingresso dei pugili sul quadrato.

Anche Mirko “Terminator” Natalizi, tra i migliori prospetti attuali della boxe italiana è salito sul ring per fare una meritata passerella dopo i grandi risultati conseguiti con l’Italia Thunder alle World Series ed una carriera nei pro iniziata con il vento in poppa.

Mirko è fratello di Giuliano, protagonista nella sessione pro quando il dual match Italia vs Georgia ha concluso degnamente la serata.

Ma è stata la serata in cui tutti i protagonisti in passerella hanno avuto la giusta parte di visibilità per il valore aggiunto dato da ognuno alla realizzazione della riunione.

Alle premiazioni al commissario e gli arbitri, sono così seguite quelle alle società ospiti della Boxe Latina: Fight Club Boxe Cori, Phoenix Gym Pomezia, Pugilistica Italiana di Campagnano di Roma, Dimensione Boxing Team di Latina, Il Gladiatore Boxe Academy di Acilia e le Fiamme Oro.

Tutti i pugili premiati al termine di ogni match, ricevendo il trofeo consegnato dai giovanissimi del vivaio pontino, secondo un passaggio di consegne tra generazioni. E a tal proposito, il presidente della Boxe Latina, Mirco Turrin, ha voluto personalmente ringraziare e premiare Domenico e Rocco Prezioso: “Perché sono la nostra storia – ha detto Turrin sul ring – e quello che è diventata oggi la Boxe Latina, è grazie a chi come loro ci ha messo il cuore nel lavoro di ogni giorno in palestra. Una serata meravigliosa, in cui idealmente ho potuto abbracciare tutti i nostri collaboratori, che ci danno il prezioso apporto, indispensabile per ottenere i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Sono 64 anni di storia in cui dobbiamo dire grazie davvero a tante persone”. Turrin che ha poi premiato anche Michele Carpinelli, della 3 Gloves Promotion, con cui ha organizzato la serata.

GLI INCONTRI

Sette match dilettanti e due pro in cartellone. Nella prima sessione, si registrano due verdetti di parità e cinque vittorie ai punti. Si sono divisi la posta in palio Giuseppe Baiola del Fight Club con Patrik Ciambotti della Phoenix, e Gianmarco Caratelli del Fight Club con Dennis Rizzieri della Pugilistica Italiana.
Per la Boxe Latina tre vittorie su tre match a disposizione che portano la firma di Manolito Loris Leone su Roberto Karim Sammarini della Phoenix Gym, Laurentiu Avsin Payzin su Alessandro Julio Vecchi della Pugilistica Italiana e Alessio Spinelli su Nicolò Biagio Vitale. Particolarmente acceso quest’ultimo match, tra due pugili, oggi Youth, protagonisti di diverse battaglie passate sul ring. Completano il quadro le vittorie di Edoardo Salvi della Pugilistica Italiana contro Fabio Sgrulloni della DBT e all’inverso di Andrea Viola della DBT contro Cristian Ciobanu della Pugilistica Italiana.

Nei professionisti Pesi Piuma, Andrea Aaron Contu, ha battuto ai punti Luka Tchilauri al termine di 6 riprese intense, in cui l’italiano ha sempre portato avanti l’iniziativa al cospetto di un avversario tenace e pronto a replicare colpo su colpo. Alla fine una split decision, due verdetti su tre, ha dato la vittoria a Contu, che prosegue così la sua avventura nei pro.

Quanto ai Supermedi, è durato quasi due riprese il confronto tra Giuliano Natalizi e il pittoresco Tornike Gigashvili, che ha cercato il colpo risolutore nelle primissime battute del match. Un comportamento molto dispendioso, che di fatto ne ha determinato la progressiva flessione, fino alla chiusura anticipata dell’incontro. A due secondi dalla fine della seconda ripresa, è infatti arrivato il verdetto di kot, ovvero l’arbitro ha ritenuto il georgiano in condizione di non poter proseguire vista la superiorità di Natalizi.

VERDETTI

Elite 69 kg, Baiola e Ciambotti parità

Youth 52 kg, Caratelli e Rizzieri parità

Junior 54 kg, Leone b. Sammarini (Youth) p. 3

Junior 69 kg, Salvi b. Sgrulloni p. 3

Youth 60 kg, Payzin Avsin b. Vecchi p. 3

Elite 64 kg, Viola b. Ciobanu p. 3

Youth 72 kg, Spinelli b. Vitale p. 3

PROFESSIONISTI

Piuma, Contu b. Tchilauri p. 6

Supermedi, Natalizi b. Gikashvili kot 2

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Nel week end la Boxe Latina, prende parte al Torneo Nazionale Italia “Alberto Mura” in programma a Cascia dal 29 al 31 marzo. Al via quasi 200 pugili tra Schoolboys, Junior e Youth. Per la società del presidente Turrin, si presentano all’appuntamento i due Schoolboys Mattia Spinelli e Luigi Fè. Spinelli parte dal titolo di campione italiano nel 2018, mentre Fé si è affermato nel Torneo Regionale Esordienti 2019. Il 7 aprile è la data del prossimo Criterium regionale al PalaSantoro di Roma. Protagonisti i piccoli pugili.

La 3 Gloves Promotion ha allestito per il 13 aprile al Palavinium di Pomezia, una serata di boxe internazionale con sette match professionisti. Testimonial dell’evento e presenti al PalaBoxe Mirko Colaceci e Alessio Mastronunzio. Gli altri pugili italiani saranno Felice Moncelli, Fabio Mastromarino, Davide Tiberi e gli esordienti Roberto Natalizi (fratello gemello di Mirko, e Giuliano) e Daniel Spada.